Questo sito fa parte del dominio "ti.ch" ufficiale dell'Amministrazione cantonale della Repubblica e Cantone Ticino.

La dicitura https:// garantisce la trasmissione criptata dei dati e una navigazione sicura e riservata.

Consulenza Corsi

Coronavirus: prolungamento del diritto all’Indennità perdita di guadagno

News, 05.11.2020

IPG prolungata anche per lavoratori indipendenti e per persone indirettamente colpite in posizione assimilabile a quella di un datore di lavoro.

Molti lavoratori indipendenti oppure in posizione assimilabile a quella di un datore di lavoro continuano o tornano ad essere fortemente colpiti dai provvedimenti per combattere il Coronavirus, anche se non sono costretti a chiudere la loro impresa.
Queste persone potranno continuare a richiedere l’Indennità di perdita di guadagno (IPG) per il Coronavirus, dato che, con la nuova legge COVID-19, il Parlamento ha prolungato e ampliato questo sostegno.
Il nuovo disciplinamento entra in vigore con effetto retroattivo dal 17 settembre 2020 e ha una durata limitata fino al 30 giugno 2021.

Il diritto all’Indennità di perdita di guadagno (IPG) per il Coronavirus è previsto per le seguenti persone la cui attività lucrativa subisce una limitazione a causa di provvedimenti adottati per far fronte all’epidemia di COVID-19:

  • Persone in posizione assimilabile a quella di un datore di lavoro, in caso di chiusura di strutture:
    In futuro, anche le persone in posizione assimilabile a quella di un datore di lavoro (titolari di Sagl o SA) avranno diritto all’Indennità di perdita di guadagno per il Coronavirus, se hanno dovuto interrompere la loro attività lucrativa su ordine delle autorità.
    Il diritto derivante dalla chiusura di strutture sussiste per il periodo della chiusura.
     
  • Persone in posizione assimilabile a quella di un datore di lavoro, in caso di divieto di svolgere manifestazioni:
    In futuro, anche le persone in posizione assimilabile a quella di un datore di lavoro (titolari di Sagl o SA) avranno diritto all’Indennità di perdita di guadagno per il Coronavirus, in caso di divieto di svolgere manifestazioni ordinato dalle autorità, se avessero fornito prestazioni per la manifestazione in questione.
     
  • Lavoratori indipendenti e persone in posizione assimilabile a quella di un datore di lavoro con una diminuzione considerevole della cifra d’affari:
    In futuro, avranno diritto all’Indennità di perdita di guadagno le persone la cui attività lucrativa subisce una limitazione considerevole a causa di provvedimenti adottati per far fronte all’epidemia di COVID-19 e che subiscono quindi una perdita salariale o di guadagno.
    Per limitazione considerevole s’intende una diminuzione della cifra d’affari di almeno il 55% rispetto alla cifra d’affari media degli anni 2015–2019.
    Le persone interessate devono dichiarare la diminuzione della cifra d’affari e spiegare com’è riconducibile ai provvedimenti adottati per combattere l’epidemia di COVID-19.
    Le indicazioni fornite saranno verificate mediante controlli a campione.

Le persone che subiscono una perdita di guadagno e che si trovano in una delle situazioni menzionate devono presentare una richiesta alla loro Cassa di compensazione AVS.
Gli appositi moduli sono disponibili sui siti Internet delle casse di compensazione.

Maggiori informazioni ed indicazioni: clicca qui.

Ordinanza federale: clicca qui.

Formulari per richiesta IPG: clicca qui.

Informazioni: info@fondounimpresa.ch

Abbiamo dei corsi per te