Questo sito fa parte del dominio "ti.ch" ufficiale dell'Amministrazione cantonale della Repubblica e Cantone Ticino.

La dicitura https:// garantisce la trasmissione criptata dei dati e una navigazione sicura e riservata.

Consulenza e corsi

L'immagine del prodotto

Come si forma l'immagine di un prodotto?

L'opinione, verificata o meno, che i consumatori si fanno sui prodotti è influenzata da diversi fattori:

  • Il grado di conoscenza del prodotto;
  • I pregiudizi;
  • Le opinioni di terzi;
  • Le dicerie;
  • Le percezioni emotive;
  • Le esperienze personali;
  • Il prodotto stesso (qualità, prezzo, imballaggio);
  • La comunicazione;
  • Gli altri consumatori.

Come si modifica un'immagine?

Le misure fondamentali da prendere in cosiderazione sono:

  • Analizzare i punti di differenza (ciò che è percepito e ciò che vorrei fosse percepito);
  • Individuare i punti deboli ed eliminare le cause (prodotto, dicerie, personale scontento, prezzo eccessivo, qualità calata);
  • Verificare la politica di informazione (è coerente con l'immagine che vorrei dare dell'azienda? utilizzo i canali giusti? le persone giuste?);
  • Creare un dialogo aperto con i media;
  • Preparare informazioni sistematiche e mirate all'azienda;
  • Creare eventi e impiegarli nell'ambiente in cui l'immagine non è positiva;
  • Sfruttare i punti positivi (immagine di marca, fiducia, qualità).

Problemi legati all'immagine, cause e soluzioni (esempi):

ProblemaPossibili causePossibili soluzioni
Vendite calate o insoddisfacenti 
  • Immagine negativa del prodotto o dell'azienda
  • Fiducia insufficiente nelle proprie forze
 
 
  • Organizzare una campagna di immagine
  • Informare intensamente
  • Fare pubblicità al prodotto
 
Dicerie e pettegolezzi 
  • Qualità dei prodotti difettosa
  • Notorietà insufficiente
  • Informazione mancante o sommaria
  • Indiscrezioni e fughe di notizie
 
 
  • Organizzare una visita aziendale per la stampa e i clienti
  • Migliorare la politica di informazione
 
Ambiente di lavoro rovinato o compromesso 
  • Comunicazione insufficiente, tempistica sbagliata
  • Mancanza di informazione sugli obiettivi aziendali
  • Stile "troppo duro" con i collaboratori
 
 
  • Migliorare la comunicazione interna tra i collaboratori stessi e con la direzione
  • Intervenire sulle relazioni umane: definire meglio i compiti e le competenze di ognuno (mansionario)
 
Reazione insoddisfacente della stampa dopo una conferenza stampa 
  • Novità non abbastanza attraenti
  • Testi malformulati e imprecisi
  • Cura dei contatti con la stampa insufficiente
 
 
  • Sviluppare e intensificare i contatti con i media
 
Clienti malinformati o disinformati 
  • Informazione insufficiente e non capillare
  • Mezzi di comunicazione non attraenti
  • Mancanza di coordinamento nella comunicazione
  • Assenza di cura dei contatti con i clienti
 
 
  • Comunicazione coordinata
  • Informazioni ai clienti
  • Organizzazione delle giornate delle porte aperte
 
Commenti negativi (ingiustificati) sulla stampa 
  • Disinformazione
  • Ricerche superficiali del giornalista
 
 
  • Organizzare un colloquio con il giornalista e il suo capo
  • Rettifica
  • Lettera alla redazione del giornale
 

Impara dagli esperti

Consulenza e Corsi